Visualizzazione di 3 risultati

Vino dolce per accompagnare il tuo dessert

La dolcezza di un vino è data dalla quantità di zucchero residuo. Gli zuccheri residui sono quelli non fermentati al momento dell’imbottigliamento. Gli zuccheri aumentano la sensazione di corposità e amabilità di un vino, che arriva a diventare “dolce”, quando il residuo è elevato. Un vino che contenga un residuo di zuccheri di circa 4-5 g/l (grammi per litro) si può definire secco. Via via che gli zuccheri residui aumentano, accresce la morbidezza del vino. Quando il contenuto arriva ad essere compreso tra i 12 e i 45 g/l, il vino dolce può essere definito “amabile”.

L’alcol contribuisce a donare al vino una sensazione di “calore” e svolge una funzione complementare alla dolcezza, contrapponendosi all’acidità. Per questo motivo, alcuni vini dolci, sono abbastanza alcolici, così da essere equilibrati e stabili.

Leggi di Più

Nuovo
18,00
Nuovo
34,00
Nuovo
24,00